Spessimetri

Gli Spessimetri sono strumenti per la misura degli spessori di diversi materiali e vengono utilizzati in ambito industriale e nella tecnologia meccanica. La parola spessimetro è un termine generico e viene utilizzato per differenti tipi di strumenti che possono misurare sia lo spessore di un oggetto (spessimetro per materiali), sia lo spessore del rivestimento di una superficie (spessimetro per rivestimenti).

Automazioni Misure & Controlli propone due tipi di spessimetro con differenti funzioni:

  • Spessimetro Digitale ad Ultrasuoni per Materiali Serie AM8812.
  • Spessimetro per Rivestimenti e Vernici serie AM8801FN.

Prezzo di vendita: 317,20 €
Prezzo di vendita IVA esclusa: 260,00 €
Sconto:
Prezzo standarizzato:
Prezzo di vendita: 237,90 €
Prezzo di vendita IVA esclusa: 195,00 €
Sconto:
Prezzo standarizzato:

Applicazioni Principali

Lo Spessimetro ad Ultrasuoni serie AM8812 è in grado di misurare lo spessore di superfici costituite da materiali metallici, come acciaio, ghisa, alluminio, rame, ottone, zinco, e non metallici, come vetro, polietilene e PVC. Questo spessimetro digitale è particolarmente adatto al controllo della corrosione di oggetti di cui è impossibile raggiungere i due lati, come tubazioni, serbatoi, di recipienti a pressione, di boilers, tubazioni e di apparecchiature industriali.

Lo Spessimetro per Rivestimenti AM8801FN o spessimetro per vernici è uno strumento che misura in maniera non invasiva lo spessore di rivestimenti non-magnetici, come pittura, porcellana, smalto, plastica, gomma, rivestimenti galvanizzati, su substrati ferromagnetici, come ferro e acciaio, e di rivestimenti che non conducono corrente elettrica, come pittura, plastica, film di ossido anodico, su substrati non-ferromagnetici come alluminio e lega di alluminio. Questo spessimetro per vernici è particolarmente adatto per le perizie tecniche sulla verniciatura di automobili, nel controllo dei rivestimenti soggetti a corrosione e nell’industria delle vernici quando è importante conoscere lo spessore della verniciatura.

Come è costituito uno Spessimetro

Lo Spessimetro ad Ultrasuoni AM8812 è uno strumento portatile, di piccole dimensioni e di facile utilizzo. Dotato di display LCD a 4 cifre e di sonda esterna con cavo di 900mm. La strumento ha un elevato grado di emissione ed un’ampia banda di ricezione del segnale. E’ possibile cambiare la frequenza degli ultrasuoni a seconda del materiale in esame. Il blocchetto di calibrazione è situato sul corpo dello strumento permettendo una facile esecuzione della taratura dello strumento.
Le misurazioni vengono effettuate tramite una sonda esterna che viene appoggiata sul materiale in esame e dalla quale viene emesso l’impulso sonoro. La sonda ha un diametro di 10mm ed emette frequenze sonore fino a 5MHz.

Lo Spessimetro Digitale per Vernici AM8801FN è uno strumento di piccole dimensioni con la sonda sul corpo dello strumento. E’ dotato di display LCD a 3 cifre e di funzione memoria per registrare fino a 10 misurazioni. Per la taratura dello spessimetro vengono dati in dotazione 2 blocchetti substrato (1 pz di acciaio, 1pz di alluminio) ed un set di spessori di controllo (50, 100, 253 e 491 µm).

Come funziona uno Spessimetro

Gli Spessimetri ad Ultrasuoni emettono, tramite un trasduttore, un impulso ultrasonico che attraversa la superficie esaminata ritornando allo strumento. La velocità di trasmissione del segnale dipende dal tipo di materiale che l’impulso attraversa e dallo spessore della superficie stessa. Conoscendo la velocità di propagazione del suono per ogni materiale sarà possibile, in base alla misura del tempo impiegato, conoscere lo spessore di una superficie. Il percorso di andata e ritorno dell’onda sonora viene diviso a metà e poi moltiplicato per la velocità di propagazione del suono in riferimento a quel particolare materiale.

La misura degli spessori viene eseguita tramite una sonda che deve aderire alla superficie esaminata mediante un liquido di accoppiamento per eliminare la presenza di aria tra le due superfici e permettere una corretta trasmissione dell’impulso sonoro.

La propagazione del suono attraverso uno spessore subisce modificazioni dovute:

  • al suo assorbimento parziale da parte del materiale (fenomeno che diminuisce con l’utilizzo di basse frequenze),
  • alla temperatura del materiale (inversamente proporzionale alla temperatura),
  • alla discontinuità della superficie che interrompe la sua diffusione.

Gli Spessimetri per Vernici sono in grado di misurare lo spessore del rivestimento di superfici mediante due modalità che cambiano a seconda del tipo di materiale del substrato:

  1. Per substrati ferrosi (es: acciaio) il metodo di misurazione si basa sul principio dell’induzione magnetica. In breve, la sonda genera un campo magnetico che viene modificato avvicinandolo ad un fondo ferromagnetico. La variazione del campo magnetico dipende dalla distanza della sonda dal substrato e, quindi, dallo spessore del rivestimento del substrato.
  2. Per i substrati metallici non ferromagnetici (es: alluminio, rame, leghe di piombo, nichel stagno, cromo, zinco, titanio e magnesio) ricoperti da vernici non conduttive, lo strumento utilizza il metodo della corrente parassita. In questo caso, quando si avvicina la sonda ad un substrato conduttore di carica, si genera una corrente parassita che modifica il campo magnetico della bobina. Il materiale del substrato e la distanza di quest’ultimo dalla sonda influiscono sulla grandezza delle variazioni del campo magnetico.
Il carrello è vuoto