La misura della pressione dei fluidi di processo nell’industria farmaceutica, chimica e alimentare richiede l’utilizzo di manometri che rispondano a specifiche caratteristiche costruttive: lo strumento deve essere resistente ad agenti aggressivi, il fluido di processo non deve entrare in contatto con l’elemento sensibile.

La soluzione maggiormente utilizzata in questi casi è il manometro sanitario ovvero un insieme Manometro inox + separatore di fluido.

I manometri utilizzati in questo campo sono manometri “tutto inox” dove la presenza dell’acciaio inossidabile AISI 316 conferisce loro resistenza alla corrosione, ad elevate temperature. Si tratta di manometri con elevata precisione, affidabili, che effettuano misure ripetibili anche in presenza di condizioni gravose.

Per evitare che fluido di processo entri in contatto con la molla Bourdon depositandosi sulle parti a contatto e provocando contaminazioni batteriche, viene aggiunto al manometro un separatore di fluido costituito da una membrana flessibile saldata ad un corpo solido. Il fluido di processo entra in contatto direttamente con la membrana e la pressione viene trasmessa dalla membrana all’elemento sensibile del manometro grazie ad un fluido di riempimento.

I separatori sanitari più utilizzati sono: i separatori di fluido tri-clamp serie SEI-TC ed i separatori di fluido sanitari serie SEI-GS. I primi vengono utilizzati principalmente in ambito farmaceutico e chimico; i secondi maggiormente nell’industria alimentare. La versione standard di entrambe i tipi di separatore possiedono una membrana affacciata in acciaio inox AISI 316 L. I separatori tri-clamp SEI-TC posso essere richiesti anche con membrana in Hastelloy C, Tanatalum , Titanium, Monel e PTFE in base alla compatibilità con il fluido di processo. (tipo di attacco e filettatura vedere schede tecniche).

Le membrane in acciaio inox sono inoltre resistenti ai cicli di sanitizzazione con vapore a 130°C a cui sono sottoposte ciclicamente.

Un elemento importante nei manometri sanitari è il fluido di riempimento. In caso di rottura accidentale della membrana del separatore o di piccola perdita è importante che il fluido di riempimento non contamini il fluido di processo. A questo scopo viene utilizzato l’olio sanitario Pharma 55, ottenuto mediante raffinazione e composto da idrocarburi saturi. Questa sostanza è conforme alle norme della Farmacopea ufficiale e della F.D.A. Può essere quindi usato come parte di strumenti utilizzati a contatto con gli alimenti, può entrare a contatto accidentalmente con gli alimenti.